top of page

UN ALTRO MODO DI VIVERE LA TOSCANA

 

Cooking class - Tartufo

Sarò lieta di accompagnarvi in azienda dove il proprietario, esperto di tartufi, vi spiegherà le caratteristiche e dunque le differenze tra tartufo bianco e nero, fino ad arrivare alla vera e propria dimostrazione di cucina. Al termine potrete degustare i piatti preparati accompagnati da un buon bicchiere di vino.

Cercando e degustando il tartufo

Un'esperienza unica nel suo genere, quella di aprire la giornata con una vera e propria “battuta di caccia”, accompagnati da maestri tartufai ma soprattutto dal lagotto, il cane addestrato per la ricerca di questa specialità della nostra terra. Usciti dal bosco, un caffé in compagnia e poi la visita al museo e ai laboratori di trasformazione. A seguire degustazione e pranzo.

 

Corso di cucina - Pasta fresca

Viaggiare nel “Bel Paese” significa scoprire ricchezze storico-artistiche inestimabili ma anche assaggiare piatti tipici regionali e perché no, imparare a cucinarli. La lezione vedrà un'introduzione alla cucina toscana, seguita poi dalla parte pratica. Partendo da farina e uovo arriverete a realizzare, pici, tagliatelle, ravioli che poi mangerete in compagnia dei vostri amici e dei padroni di casa.

 

Benessere - Cura del corpo e del palato

Dopo giorni di tour potreste aver voglia di rilassarvi, tutto ciò sarà possibile trascorrendo l'intera mattinata alle terme per allentare la tensione muscolare, ridonare elasticità ai tessuti e recuperare un senso di forte benessere generale. Dopo una bella doccia, spostamento al castello per il pranzo-degustazione con ottimi vini e olii d'annata.

 

Montepulciano

La scoperta della città di Montepulciano ha inizio con una degustazione di salumi, formaggi, olii e tartufi che si sposeranno con l'ottimo Nobile di Montepulciano, vino che ha acquisito la denominazione di origine controllata e garantita, DOCG, il cui vitigno base è il prugnolo, meglio conosciuto come Sangiovese. Estremamente interessante la visita alle cantine con botti in rovere, qui vi verranno fornite nozioni di storia sulla viticoltura locale.

Nel pomeriggio escursione del centro storico, incrociando Palazzo Bucelli, raggiungendo Piazza Michelozzo con la chiesa di Sant'Agostino e la Torre di Pulcinella, passeggiando nel Corso, fino a terminare in Piazza Grande con Palazzo Comunale, il Pozzo dei Grifi e dei Leoni disegnato da Antonio da Sangallo e la Cattedrale di Santa Maria Assunta.

 

Pienza

Dichiarata patrimonio dell'umanità nel 1996, è una delle città più famose della provincia senese. Costruita da Bernardo Rossellino, visiteremo la sua piazza principale con l'interno del Duomo e poi accediamo in Palazzo Piccolomini, una meravigliosa costruzione che si apre attorno ad un cortile, munita di un giardino pensile dal quale si gode di una bella veduta su tutta la Val d'Orcia.

Dopo la passeggiata in Corso Rossellino ci addentriamo nelle vie più tipiche: dell'Amore, del Bacio, della Fortuna.

Al posto del pranzo classico in un locale tipico, vi accompagnerò a degustare i formaggi della zona.

Coloro che lo producono, dopo avervi dato il benvenuto, vi spiegheranno le fasi e i processi di lavorazione del formaggio, ne assaggerete ben 5 tipologie accompagnate da mostarde, miele, ricotta, salumi, sorseggiando dell'ottimo Nobile di Montepulciano.

 

Siena

L'itinerario ha inizio in San Domenico dove la città rende omaggio a Santa Caterina, la santa senese. Bellissima la “veduta sulla città” che si apre ad anfiteatro e che mostra in un solo colpo d'occhio, il Duomo, la Torre del Mangia e i tetti dal tipico colore rosso-rosato dei mattoni. Continuiamo per la strada principale e scattiamo qualche foto dinanzi a Palazzo Salimbeni e Palazzo Tolomei raggiungendo poi il Duomo. L'itinerario termina in Piazza del Campo con la sua particolare forma a conchiglia. In questa incantevole piazza si corre due volte l'anno il famoso Palio di Siena conosciuto in tutto il mondo, le date in cui si svolge l'evento sono il 2 Luglio, Palio in onore della Madonna di Provenzano e il 16 Agosto, Palio dell'Assunta.

bottom of page